Mac su Windows: come cambiare sistema operativo quando non è possibile!

Ciao a tutti i nostri lettori (o quasi..)!

Ieri mi era capitata la voglia di passare al Mac OSX, non so perché, venendo così risucchiato in questo mondo della mela morsicata (no, non la mentadent..).
Ho provato direttamente con il DVD versione NON retail (quella venduta insieme al pc) ma, stranamente, faceva partire windows al posto del SO Snow Leopard.. Quindi ho provato con il DVD Retail (comprato all’Apple Store) e nemmeno così ha funzionato… Così ho cercato su internet una qualche possibile soluzione abbastanza complicata:

COSA VI OCCORRE:

  • DVD di Snow Leopard, la versione RETAIL
  • Un computer con i nuovi processori Core i3/i5/i7. Probabilmente funziona tutto ugualmente anche con architetture più vecchie come CoreDuo, Core2Duo, e anche Pentium 4.
  • Un CD vergine su cui masterizzare iBoot, scaricabile qui (spiegherò dopo a cosa vi servirà)
  • Il software MultiBeast, scaricabile qui.
  • Se la vostra scheda madre è nell’elenco, scaricate il file DSDT .aml qui.
  • Il pacchetto di aggiornamento di Snow Leopard alla versione 10.6.5, scaricabile qui.
  • Tanta pazienza e perseveranza, difficilmente sarà tutto ok alla prima installazione

Questo metodo si basa su un bootloader chiamato iBoot, che si occupa di rendere bootabile il DVD di Snow Leopard e subito dopo l’installazione la vostra nuova partizione.
MultiBeast invece è un software che si occupa, oltre che di installare tutto il necessario per il boot del sistema, di configurare Snow Leopard affinchè funzioni perfettamente con il vostro hardware, che nativamente non è supportato da Apple.

Ma andiamo con calma…

PRIMA DI INIZIARE:

  • Se avete più di 4GB di RAM, rimuovetela in modo da avere al massimo 4GB. Potrete poi aggiungerla dopo l’installazione.
  • Usate una sola scheda grafica, inserita nel primo connettore PCI-E e collegata a un solo monitor.
  • Rimuovete qualsiasi altro hard disk oltre quello in cui volete installare OS X.
  • Rimuovete qualsiasi altra periferica USB che non sia mouse e tastiera.
  • Rimuovete qualsiasi scheda PCI, a meno che non sia Mac compatibile.
  • Se avete una scheda modre Gigabyte P55, usate le porte SATA blue, non quelle bianche.
  • Sarebbe meglio usare un hard disk vuoto, poichè la tabella delle partizioni Mac dà problemi con quella Windows.
  • Qualsiasi cosa decidiate di fare, fate un backup dei vostri dati e del vostro sistema, perchè le probabilità di perdere tutto sono molto alte.
  • MIO CONSIGLIO: aggiornate il bios all’ultima versione disponibile (e scaricate il file DSDT complementare)

PASSO 1: IMPOSTAZIONI DEL BIOS

Avrete bisogno di settare il vostro bios in modalità ACHI e la priorità di boot mettendo il CD-ROM per primo. È molto importante, se non fate queste due cose siete sicuri che non funzionerà niente!

PASSO 2: INSTALLARE MAC OS X
Per bootare dal DVD di Mac OS X Retail, avete bisogno di iBoot. Se non lo avete già fatto ho rimesso il link qua sotto.

  1. Scaricate iBoot
  2. Masterizzate l’immagine su un CD o DVD
  3. Mettete iBoot nel vostro lettore CD/DVD
  4. Riavviate il computer
  5. Alla schermata sottostante, estraete iBoot
  6. Inserite il vostro DVD di Mac OS X Snow Leopard Retail e dopo un po’ di secondi (il tempo di fargli leggere il DVD) premete F5
  7. Quando vedete la schermata sottostante, premete INVIO
  8. Alla schermata di installazione, andate su Utilities/Disk Utility
  9. NOTA: se non riuscite ad arrivare alla schermata di installazione, ritentate il procedimento ma premendo -x alla schermata sopra. Così lancerete Mac OS X in modalità sicura e dovreste riuscire ad andare avanti.
  10. Partizionate il vostro hard disk con una tabella delle partizioni GUID. Attenzione perchè se avete installato nello stesso hard disk il vostro sistema Windows sarete costretti a formattarlo perchè Windows di default usa come tabella delle partizioni MBR.
  11. Formattate il vostro hard disk in Mac OS Extended (Journaled) e chiamate la partizione come volete, io l’ho chiamata Macintosh HD
  12. Chiudete Disk Utility
  13. Quando l’installer vi chiederà dove volete installare Snow Leopard, scegliete la vostra partizione che avete appena creato
  14. Il computer si riavvierà automaticamente (o almeno a me ha fatto così). Se siete veloci durante il riavvio reinserite il CD di iBoot, altrimenti fate fallire il boot, togliete il DVD di Mac OS X Snow Leopard e reinserite il CD di iBoot, e riavviate manualmente.
  15. Alla schermata sottostante, scegliete la partizione dove avete appena installato Snow Leopard

PASSO 3: AGGIORNARE ALLA 10.6.5
Dalla versione 10.6.2 con l’introduzione degli iMac 27″ Intel Core i5 e i7, Mac OS X Snow Leopard supporta ufficialmente i Core i5 750 e Core i7 860. L’update 10.6.5 installerà un Vanilla Kernel, con una serie di fix per la sicurezza e la stabilità. I dettagli li trovate sul sito Apple se siete interessati.

  1. Aprite il Finder e navigate fino al vostro Macintosh HD.
  2. Click destro e cancellate la cartella Mac OS X Install Folder non essendo necessaria per l’installazione. Ad ogni modo questo passo non è molto importante.
  3. Se non l’avete ancora fatto scaricate il Mac OS X 10.6.5 Combo Update (sarebbe meglio pero’ il Combo Update alla versione 10.6.6 così poi evitate di aggiornare e avete un’installazione pulita) e MultiBeast
  4. Aprite MultiBeast, ma non installatelo, lasciatelo solamente aperto, come mostrato nella foto sotto.
  5. Montate MacOSXUpdCombo10.6.5.dmg
  6. Installate MacOSXUpdCombo10.6.5.pkg
  7. Al termine, il programma di installazione vi chiederà di riavviare il sistema. NON RIAVVIATE!!!
  8. Ora passate a MultiBeast, che è già aperto. Se per caso vi dovesse crashare, riapritelo, è normale.

PASSO 4: MULTIBEAST

Multibeast è uno strumento di post-installazione che vi consente il boot dal vostro hard disk Macintosh e vi permette di configurare il vostro hardware affinchè funzioni perfettamente su Mac OS X, pur non essendo nativamente supportato da Apple. Inoltre, comprende utility per riparare i permessi e ha anche una raccolta di driver, boot loader, e altri software molto utili, di cui avrete probabilmente bisogno in futuro.

EasyBeast: un DSDT molto generale che installa solo lo stretto necessario per permettere il boot, ma non si occupa di configurare audio, video, scheda di rete ecc.

UserDSDT: è la soluzione migliore. Se la vostra scheda madre è in questo elenco, scaricate il file .aml e posizionatelo sul Desktop. In fase di installazione MultiBeast si occuperà di leggerlo e configurare il vostro sistema al meglio.

  1. Lanciate MultiBeast.
  2. Se avete un DSDT, posizionatelo sul Desktop. Se non l’avete ancora scaricato, trovate il database dei DSTD disponibili a questo link. Dopo averlo posizionato sul Desktop scegliete l’opzione UserDSDT. Fatto ciò, passate al punto 4.
  3. Se non avete un DSDT, selezionate EasyBeast.
  4. Selezionate System Utilities.
  5. NB: EasyBeast, e UserDSDT installano Chameleon RC4 (il boot loader) di default, quindi non avete bisogno di selezionarlo durante l’installazione.
  6. Ora, il mio consiglio è quello di installare già adesso tutti i driver di cui avete bisogno, altrimenti sarete costretti a rifare tutto da capo nel 70% dei casi.
  7. Questo è il passo più difficile. Infatti dovete decidere quali “Advanced Options” abilitare e quali no. Il miglior modo per scoprirlo è cercare un po’ sul forum ufficiale in base alla vostra scheda madre e scheda video, oppure chiedete a me, proverò ad aiutarvi per quanto possibile. Io per esempio per avere un sistema funzionante ho dovuto abilitare le seguenti opzioni, ma se vuoi non avete il mio stesso hardware probabilmente dovrete abilitare delle opzioni totalmente diverse
  8. – UserDSDT (con il DSDT della mia scheda madre)
    – Advanced Options -> Kexts -> Audio -> LegacyHDA -> ALC888 [chipset audio della mia scheda madre]
    – Advanced Options -> Kexts -> Graphics -> Enablers -> ATY_Init Vervet [per far funzionare la mia scheda video (ATI 5770)]
    – Advanced Options -> Kexts -> Network -> Realtek Gigabyte Ethernet -> RealtekR1000SL [per la scheda di rete]
    – Advanced Options -> com.apple.boot.plist -> 32-bit GraphicsEnabler=No [sempre per la scheda video]
  9. Scelto tutto quello che vi interessa, completate l’installazione.
  10. Prima di riavviare, espellete il CD di iBoot che avete ancora nel vostro lettore CD/DVD

L’installazione di Snow Leopard ora è completata. Dovrebbe fare il boot dal vostro Macintosh HD e funzionare tutto alla perfezione… no, è improbabile. Se qualcosa non funziona e avete fatto tutto come mostrato in questa guida, il problema è senz’altro da ricercarsi nelle impostazioni avanzate di MultiBeast, dovrete installare qualcosa in più o avete installato qualcosa di troppo.
Ad ogni modo non demoralizzatevi perchè la cosa è fattibile e chiunque ce la può fare.
Se invece riuscite a completare l’installazione con successo, non ringraziate me, ma chi ha creato tutto ciò. Vi lascio il link nel caso siate interessati a una donazione: http://www.tonymacx86.com/

Se avete problemi, chiedete e vi sarà risposto (non sull’esistenza di Dio, in cui io non credo).

tra qualche giorno proverò un altro modo più semplice e, se funziona, lo posterò sul blog.

CIAO!!

Annunci

Informazioni su St0rmBit

just don't ask....

Pubblicato il 6 marzo 2011 su Apple, Hacking, Mac/Pc. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: